FRAMMENTI DI PSICHE

Processi Traumatici Complessi e Psicologia Analitica

9 e 10 maggio 2020 – Auditorium Museo MAXXI – Via Guido Reni 4, Roma

Il Convegno si pone l’obiettivo di recuperare e riposizionare il pensiero junghiano nell’attuale dibattito sulla psicopatologia conseguente a traumi complessi. In particolare, i concetti di dissociabilità della psiche e di complesso autonomo a tonalità affettiva, appaiono dotati di inesauribile valore euristico e concettualmente (quanto mai) appropriati per una elaborazione di un modello interpretativo junghiano originale ma, al contempo, permeabile ai dati clinici e neurobiologici più recenti, che possa supportare sia il lavoro clinico, sia la ricerca e la (ri)definizione di forme e modalità d’intervento più appropriate ed efficaci con i pazienti vittime di traumi estremi.

Siamo peraltro convinti che non sia possibile limitarsi ad affrontare la dimensione individuale del trauma, senza far entrare nel campo della nostra analisi la dimensione traumatica collettiva e sociale di fenomeni, quali l’intolleranza, il razzismo, il terrorismo, le violenze urbane, l’autoritarismo, che si stanno affermando, con velocità preoccupante, nella nostra epoca.

Il Convegno di Roma 2020 sui Processi Traumatici Complessi vuole essere un momento di confronto e di sintesi, da cui possano emergere prospettive teoriche e traiettorie cliniche originali, fondate sulla psicologia complessa e sul confronto costruttivo e dialogante con altri modelli teorico-clinici.

Per scaricare la LOCANDINA Frammenti di psiche

Per iscrizioni e informazioni www.frammentidipsiche.it

 

Torna su