Vi sono luoghi della psiche laddove il pensiero latita. Luoghi d’ombra, dove il pensiero umano non ha mai fatto capolino. Sono luoghi della psiche individuale di fronte ai quali, nella clinica, il terapeuta si sente sguarnito di mezzi. Luoghi dove il paziente è solo da sempre: mai raggiunto e, forse, mai raggiungibile nel senso pieno del termine. Sono eventi della storia collettiva umana che nella loro radicale impensabilità mettono in scacco il pensiero e rendono più che mai attuale un confronto profondo tra categorie e istanze del male e modi e tempi del comprendere: dalla violenza intrapsichica del trauma, alla violenza agita in modi che ci conducono nel terreno del disumano o forse del troppo umano, fino ad arrivare alla crisi collettiva, storica e naturale e alle ricadute che tutto questo può avere sullo psichico. La psicologia analitica e la psicoanalisi non possono esimersi da questo confronto, spiazzante e radicale, nell’intento di promuovere una trasformazione della postura pensante propria degli analisti che possa risuonare con queste oscurità. Con questo ciclo di seminari l’Aipa sezione di Milano vuole dare il suo contributo in questa direzione.

Per informazioni : info@aipa.info

Clicca qui per vedere la locandina completa.

Torna su